Progetto Connect To Green Plug: al via i seminari on line per sentinelle per l’ambiente

Quattro incontri on line che si svolgeranno nel mese di marzo, sono rivolti al mondo della scuola, delle associazioni e dei circoli ambientali, e incentrati sulle prospettive future dello sviluppo sostenibile.

Data:
2 Marzo 2021

Progetto Connect To Green Plug: al via i seminari on line per sentinelle per l’ambiente

Quattro incontri on line che si svolgeranno nel mese di marzo, sono rivolti al mondo della scuola, delle associazioni e dei circoli ambientali, e incentrati sulle prospettive future dello sviluppo sostenibile. Sono una delle iniziative del “Progetto Connect to Green Plug”, istituito dall’Unione Province di Basilicata e promosso in partenariato con le Province di Matera e di Potenza. L’evento rientra nel Programma Azione ProvincEgiovani, – finalizzato a favorire le buone pratiche in tema di rispetto ambientale.

Si intitola “Sentinelle per l’ambiente” il ciclo di webinar organizzato dai partner  Legambiente Basilicata e CEA I Calanchi, con la collaborazione di Labirinto Visivo, con l’obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alle tematiche ambientali.

Un percorso on line strutturato in 4 appuntamenti che si aprirà lunedì 1 marzo con il webinar dal Titolo “Parchi Lucani”. L’incontro si propone di accendere i riflettori sulle aree protette lucane, introducendo i partecipanti al tema della biodiversità.
Seguirà l’appuntamento del 5 marzo “Sentinelle per l’ambiente: “Monitoraggio Aria e Monitoraggio Biodiversità”.

Lo scopo è favorire la formazione delle giovani “sentinelle per l’ambiente”, affinché siano in grado di diffondere le buone pratiche e favorire la riduzione delle emissioni.

Il 13 marzo sarà la volta del webinar La fotografia naturalistica e a concludere il 26 marzo sarà la volta di Green job ed esperienze di economia civile e circolare in Basilicata.

Per informazioni è possibile consultare il sito www.upibasilicata.it e contattare il numero di telefono 0971417490.

“Sulla scorta dei contenuti della strategia per la sostenibilità e dell’agenda ONU 2030, vogliamo attivare forme di cittadinanza attiva. Siamo convinti che la collaborazione tra gli Enti locali e il volontariato in campo ambientale sia un ingrediente fondamentale per realizzare lo sviluppo sostenibile. Perché prendersi cura del territorio in cui viviamo ci insegna a sentirlo nostro e rafforza quel senso di comunità che è condizione indispensabile per sentirsene responsabili – afferma il presidente dell’UPI di Basilicata e della Provincia di Matera Piero Marrese – Ci proponiamo, in particolare, di responsabilizzare la popolazione locale sugli effetti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità attraverso la costituzione di un gruppo di osservazione naturalistica le “Sentinelle della natura”.

Ultimo aggiornamento

5 Marzo 2021, 12:21